NAPOLI – Miglioramento dei sistemi di accessibilità e di interconnessione fra i siti archeologici di Pompei, Ercolano e Torre Annunziata; recupero ambientale anche con il riuso di aree industriali dismesse; riqualificazione e rigenerazione urbana dei centri presenti sul territorio; valorizzazione del patrimonio archeologico e culturale ai fini di un più ampio sviluppo del turismo sostenibile. E’ quanto prevede il “Piano strategico” per lo sviluppo della zona, previsto dall’Unesco, che è stato adottato oggi – alla presenza del Ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini e del Ministro per la Coesione territoriale e il Mezzogiorno Claudio De Vincenti – dal Comitato di gestione per la Grande Pompei, riunito a Roma.
Franceschini e De Vincenti hanno avviato anche il Contratto Istituzionale di Sviluppo per la realizzazione del “Piano di Sviluppo del Parco culturale del Museo e del Real Bosco di Capodimonte”. Questo Piano prevede, nella sua prima fase di attuazione, investimenti per oltre 71 milioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here