Puntatina a Ravello per il re del Belgio Filippo. Il sovrano,  dopo aver visitato gli scavi archeologici di Pompei, è stato ricevuto nella mattinata di sabato 22 febbraio, dal sindaco, Paolo Vuilleumier poi, dopo una colazione veloce, ha visitato il centro storico, Villa Cimbrone e Villa Rufolo. Nel monumento simbolo della Città della Musica, Filippo, accolto dal personale della Fondazione Ravello, rapito dalla bellezza del complesso, si è soffermato per chiedere informazioni sui lavori in corso alla Torre Maggiore e sul Ravello Festival. Soprattutto il palco sospeso, palcoscenico dei concerti estivi, ha suscitato la curiosità del re. “È davvero incredibile. Questo luogo è davvero meraviglioso”. Queste le parole usate da Filippo che dopo una prima visita è uscito dalla villa per poi ritornarci a distanza di circa mezz’ora col principino Gabriele Baldovino Carlo Maria. Dopo la foto di rito sul belvedere il re è stato omaggiato con un piccolo cadeau offerto dal segretario della Fondazione, Secondo Amalfitano. Il re si è congedato con la promessa di ritornare a Ravello, forse già in estate, per poter assistere ad uno dei concerti del Festival.

LE FOTO ESCLUSIVE DELLA VISITA 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here